La verità non sta in un solo sogno, ma in molti sogni.
P. P. Pasolini

17.1.07

Jonathan Latimer

Jonathan Latimer, (Chicago, 23 ottobre 1906 - La Jolla, 23 giugno 1983) è stato un giornalista, romanziere e sceneggiatore cinematografico e televisivo statunitense. Nato da una famiglia di antiche origini, studia dapprima in Arizona, poi in Illinois e, nel 1929, si laurea al Knox College. Inizia subito a lavorare come cronista di nera al Chicago Herald-Examiner per passare poi al Chicago Tribune. In questi anni conosce personalmente l'ambiente gangheristico della città e i suoi esponenti di punta tra cui Al Capone. La sua facilità di scrittura spesso gli frutta l'incarico di riscrivere gli articoli dei colleghi e un articolo sull'allora Segretario di Stato Harold Ickes gli frutta l'offerta di collaborare con lui scrivendogli i discorsi. È questa un'attività che continuerà per sette anni, fino al 1940, scrivendo anche discorsi per altri esponenti di primo piano della politica statunitense.
Intanto nel 1935 pubblica il suo primo romanzo, Destinazione: sedia elettrica (Headed for a Hearse). Un anno dopo esce il suo romanzo più famoso, La dama della Morgue, romanzo nerissimo incentrato sul tema della morte che si è guadagnato un ruolo importante nella storia letteraria del Novecento. Raymond Chandler parlo di "Una danza macabra attraverso una grande città americana". In Italia rimane celebre la recenzione di Alberto Moravia "La dama della Morgue è una esercitazione virtuosistica in margine ai cadaveri, ai sepolcri e ad altri simili luoghi ed oggetti. Gli amatori di carne fredda sono avvertiti: in questo libro troveranno di che soddisfare i loro gusti più esigenti... si tratta, credo, della piú completa collezione di motivi mortuari che sia mai stata allineata nelle pagine di un romanzo". Ma La dama della morgue non è solo questo, è un romanzo teso e sanguigno, incalzante dalla prima all'ultima pagina, divertente come pochi: un capolavoro, un testo che si è meritato di stare al fianco di La chiave di vetro e Il grande sonno.
Nel 1940 si trasferisce a La Jolla in California, vicino di casa del più noto collega Raymond Chandler. Nel 1941 arriverà ad aver pubblicato ben nove libri. Dal 1942 al 1945 svolgerà il servizio militare in marina. In seguito però pubblicherà solo altri due romanzi, uno nel 1955 e un altro nel 1959. Non va dimenticato che a partire dal 1939 conduce parallelamente l'attività di sceneggiatore cinematografico. In tutto lavorò a una ventina di sceneggiature che gli diedero una certa fama e discreti guadagni. Nel 1958 abbandonò il cinema per dedicarsi a scrivere soggetti e sceneggiature per la televisione. Nel 1973 cessa ogni attività letteraria. Morì dieci anni dopo, il 23 giugno 1983 per un cancro ai polmoni. Per quanto meno cosciuto, il suo nome è associato a quelli di Dashiell Hammet e Raymond Chandler come i più genuini interpreti della "Hard-boiled school", la così detta scuola dei duri.

Romanzi con Bill Crane
1935. Destinazione: sedia elettrica (Headed for a Hearse), Garzanti, 1955
1935. Delitto in manicomio (Murder in the Madhouse), Garzanti, 1954
1936. La dama della morgue (The Lady in the Morgue), Longanesi, 1948, Einaudi, 2002 (con uno scritto di Alberto Moravia)
1938. I morti non sanno (The Dead Don't Care), Garzanti, 1953
1939. Gardenie rosse (Red Gardenias), Garzanti, 1961

Altri romanzi
1937. Chi ha rubato la testa di zio Tobias? (The Search for My Great-Uncle's Head), pubblicato con lo pseudonimo di Peter Coffin, Mondadori, 1991
1940. L'avventura nera (Dark Memory), Longanesi, 1956
1941. La quinta tomba (Solomon's Vineyard), Garzanti, 1954, Interno Giallo, 1991 con il titolo di La vigna di Salomone
1955. Peccatori e sudari (Sinners and Shrouds), Garzanti, 1957
1959. La bara di visone (Black is the Fashion for Dying), Garzanti, 1960

Filmografia
1937. The Westland Case, regia di Christy Cabanne, soggetto tratto dal romanzo Destinazione: sedia elettrica
1938. The Lady in the Morgue, regia di Otis Garrett, soggetto tratto dal romanzo La dama della morgue
1939. The Last Warning, regia di Albert S. Rogell, soggetto tratto dal romanzo I morti non sanno

Sceneggiature
1939. The Lone World Spy Hunt
1940. Phantom Raiders
1941. A Night in New Orleans
1941. Topper Returns
1942. The Glass Key
1942. Whistling in Dixie
1946. Nocturne
1946. They Won't Believe Me
1947. The Big Clock
1948. Beyond Glory
1948. The Night Has a Thousand Eyes
1948. Sealed Verdict
1949. Alias Nick Beal
1950. Copper Canyon
1950. The Redhead and the Cowboy
1951. Submarine Command
1953. Botany Bay
1953. Plunder of the Sun
1956. Back from Eternity
1957. The Unholy Wife
1958. The Whole Truth
1960-65. Perry Mason (TV)
1972. Columbo: The Greenhouse Jungle (TV)

1 commento:

Peter ha detto...

Una biografia interessante sul uno dei miei scrittori preferiti dei romanzi criminali. Grazie di aver rendermi conto della sua connessione con Harold Ickes.

===================
Detectives Beyond Borders
"Because Murder Is More Fun Away From Home"
http://detectivesbeyondborders.blogspot.com/