La verità non sta in un solo sogno, ma in molti sogni.
P. P. Pasolini

10.11.07

Dashiell Hammett


Quando scrivi di letteratura noir e decidi di parlare di Dashiell Hammett senti che è arrivato un momento catartico. Uno dei più importanti scrittori americani e quello che più di tutti ha influenzato, rivoluzionato ed elevato il romanzo di genere. Maestro e padre del genere "Hard Boiled", a cui in seguito si ispirò Raymond Chandler per il suo Marlowe. E se a questo si aggiunge il fascino della sua breve ed intenza vita si capisce perché è diventato una figura senza tempo che appartiene ormai al mito.

"Hammett ha restituito il delitto alla gente che lo commette per un motivo, e non semplicemente per fornire un cadavere ai lettori; e con mezzi accessibili, non con pistole da duello intarsiate, curaro e pesci tropicali."
Raymond Chandler, La semplice arte del delitto

"Hammett è uno dei miei numi tutelari. E' capace come nessuno di chiudere la trama d'un giallo ricchissimo, formidabile nello spazio d'un racconto lungo o d'un romanzo breve. Eppoi, cosa che non guasta, Hammett era un uomo coraggioso. Quando è stato indagato e processato, insieme con molti intellettuali e uomini di spettacolo, per attività antiamericane, ha mostrato di avere un grande carattere. Stanco, bruciato dall'alcol, ha subito la galera con esemplare dignità e senza spifferare nulla o pentirsi o altre cose del genere.
"
Andrea Camilleri

La vita di Hammett ha anche ispirato un libro, "Hammett" appunto, di Joe Gores. L'opera è ambientata nella Chicago degli anni 20 e raccontata in prima persona. Dal romanzo è stato tratto l'omonimo film del 1982 Hammett - Indagine a Chinatown di Wim Wenders, prodotto da Francis Ford Coppola ed interpretato da Frederic Forrest nel ruolo di Hammett.
Samuel Dashiell Hammett nasce il 27 maggio 1894 a St. Mary's County, sulla costa orientale del Maryland. A soli 13 anni, a causa delle pessime condizioni economiche della famiglia, è costretto a lasciare la scuola per iniziare a lavorare. Farà moltissimi lavori prima di diventare, a 20 anni, investigatore privato per l'Agenzia Pinkerton, esperienza che sarà una fonte di ispirazione per la sua futura attività di scrittore.
Nel 1918 si arruola in un reparto medico dell'esercito americano ed è in questo periodo di guerra che si ammala di tubercolosi. Passato più di un anno riprende il suo lavoro di investigatore ma, sempre a causa della tubercolosi, sarà costretto ad una serie di ricoveri ospedalieri. In questi anni di andirivieni in ospedale conosce una infermiera che diverrà sua moglie e con la quale rimarrà fino al 1931, anno in cui inizierà la relazione, che durerà per tutta la sua vita, con la scrittrice di teatro Lillian Hellman. Nel maggio del 1921 si trasferiranno a San Francisco e da questo momento in poi, anche a causa della pessima salute, smetterà di fare il detective e si dedicherà a tempo pieno alla scrittura. Nel 1922 inizia a collaborare, prima con la rivista "Smart Set" e poi con "Black Mask", sulla quale uscirà il suo primo racconto The Road Home. Seguirà la pubblicazione di una lunga serie di racconti, molti dei quali con protagonista un suo famoso personaggio, Continental Op, che comparirà in 28 racconti e due romanzi.
A partire dal 1927 si concentrerà molto sui suoi romanzi. Negli anni che vanno dal 1929 al 1934 ne usciranno quattro, prima a puntate su "Black Mask" e successivamente revisionati e pubblicati in volume. Piombo e sangue, Il bacio della violenza e Il falcone maltese uscirono nel 29, nel 1931 uscì La chiave di vetro. Mancano solamente L'uomo ombra che uscì nel 1934, Donna al buio pubblicato nel 1951 e Tulip, romanzo incompiuto che venne pubblicato nel 1966.
I primi due romanzi di Hammett hanno come protagonista quel Continental Op, detective privato al servizio dell'Agenzia Continental, fisicamente grassoccio e cinico di carattere, già conosciuto in molti suoi precedenti racconti. Ed è proprio con questo personaggio che Hammett trae spunti dalla sua personale esperienza di investigatore.
Ma è certamente Sam Spade, protagonista de Il falcone maltese, terzo romanzo di Hammett, il personaggio con cui viene identificato l'autore; Sam Spade è esattamente quello che Marlowe rappresenta per Chandler. Con la differenza però che, mentre Marlowe fu protagonista di tutta la produzione del suo autore, Spade appare solo in questo romanzo e in alcuni racconti. Quello che certamente ha decretato il successo del personaggio, oltre alla magistrale interpretazione di Humphrey Bogart nel film di John Houston, che lo ha reso un personaggio popolare, è la sua forte caratterizzazione: un personaggio cinico, calcolatore e spietato che si muove in un mondo senza scrupoli usando le armi della mistificazione e del raggiro per risolvere le complicatissime situazioni che si trova ad affrontare.
L'altro capolavoro di Hammett (il preferito dell'autore) è La chiave di vetro, romanzo con a centro un personaggio, Ted Beaumont, che è esattamante l'immagine speculare del suo autore: alto, magro, coi baffi, un forte bevitore, malato di tubercolosi, cinico e un inguaribile idealista. Stilisticamente più maturo e distaccato dai clichè tipici dell'"Hard Boiled", il romanzo èincentrato su una ingarbugliata vicenda di corruzione politica e rappresenta la volontà dell'autore di avvicinarsi ad un tema a cui era molto sensibile.
Il 1934 è l'anno in cui termina di scrivere e pubblica L'uomo ombra il suo ultimo romanzo compiuto. Romanzo con al centro una coppia di coniugi sui generis, probabilmente ispirato dalla sua vita con la compagna Lillian Hellman. Sempre nello stesso anno scrive e sceneggia il primo racconto del fumetto Agente Segreto X-9 dal titolo Il Dominatore e realizzato dall'allora esordiente Alex Raymond.
In questi anni Hammett ridurra notevolmente la sua produzione letteraria, rimanendo pero molto attivo lavorando in radio, per il teatro, per i fumetti e intensificando la sua attività politica in vari movimenti marxisti e antifascisti.
Nel 1942 viene eletto presidente della Lega degli Scrittori Americani. Sempre nel 1942, nonostanete il suo stato di salute, nel pieno del secondo conflitto mondiale, riesce ad arruolarsi volontario nell'esercito dove redigerà anche un giornale dell'esercito.
Al ritorno la sua dipendenza dall'alcol si intensifica e a causa del peggioramento della sua salute è costretto ad intraprendere una cura per disintossicarsi dall'alcol. Ci riuscirà ma in agguato c'è la persecuzione politica del senatore Mc Carthy. Vengono presi di mira tutti gli artisti che hanno simpatie di sinistra, molti saranno costretti a lavorare sotto falso nome o a sospendere il proprio lavoro, o come Chaplin ad andare via dagli Stati Uniti.
Hammett viene processato e ingiunto a testimoniare sui nomi dei contribuenti ad un fondo, di cui Hammett era tesoriere, destinato alla libertà provvisoria su cauzione di sospettati comunisti in attesa di processo. Rifiuta di testimoniare e viene condannato a sei mesi di carcere. Ritornato in libertà si ritrova estromesso da qualsiasi attività, Hollywood taglia i ponti e le sue opere vengono proibite. Con la scusa di una vecchia storia di tasse verrà nuovamente chiamato in tribunale per crimini contro lo stato e il processo si concluderà con la confisca di tutti i suoi beni.
Si ritira in solitudine, in stato di povertà, vivendo da solo fino al 1956, quando il continuo aggravarsi della sua salute lo costringe a trasferirsi in casa della compagna storica.
Nel 1960 la tubercolosi si trasformò in cancro e diede inizio ad un'agonia destinata a protrarsi fino al 10 gennaio 1961 quando Hammett morì in un ospedale di New York.

Romanzi
1929. Piombo e sangue (Red Harvest)
1929. Il bacio della violenza (The Dain Curse)
1930. Il falco maltese (The Maltese Falcon)
1931. La chiave di vetro (The Glass Key)
1933 - Donna al buio (Woman in the Dark)
Pubblicato in tre puntate sulla rivista "Liberty" in volume uscì solo nel 1951
1934. L'uomo ombra (The Thin Man)
1966. Tulip (Tulip). Opera incompiuta

Racconti
1923. Ricordi di un detective privato (From the Memoirs of a Private Detective) - raccolto in "150 anni in giallo" (Mondadori)
1924. Tutto in un'ora (One Hour) - raccolto in "150 anni in giallo" (Mondadori)
1924. Chi ha ucciso Bob Teal? (Who Killed Bob Teal?) - raccolto in "L'età d'oro del crimine" (Anabasi)
1932. Un uomo chiamato Spade (A Man called Spade) - raccolto in "Inverno giallo '74-'75" (Mondadori)
1967. L'istinto della caccia, Mondadori; Feltrinelli 2008

Filmografia
1930. Roadhouse Nights (da Piombo e sangue)
1931. Il falco maltese (The Maltese Falcon)
1931. Le vie della città (City Streets)
1934. L'uomo ombra (The Thin Man)
1934. Woman in the Dark (da Donna al buio)
1935. Mister Dynamite (da On the Make)
1935. The Glass Key (da La chiave di vetro)
1936. Satan Met a Lady (da Il falcone maltese)
1936. Dopo l'uomo ombra (After the Thin Man)
1939. Si riparla dell'uomo ombra (Another Thin Man)
1941. Il mistero del falco (The Maltese Falcon)
1942. La chiave di vetro (The Glass Key)
1943. Quando il giorno verrà (Watch on the Rhine)
1945. Uomo ombra torna a casa (The Thin Man Goes Home)
1947. Il canto dell'uomo ombra (Song of the Thin Man)
1981. The Wizard of Malta (da Il falcone maltese)
1985. Bande (da La chiave di vetro)
1990. Crocevia della morte (Miller's Crossing) [da Piombo e sangue e La chiave di vetro]
2002. No Good Deed - Inganni svelati (The House on Turk Street)

4 commenti:

sikan ha detto...

Di Tulip non avevo mai sentito parlare..
sai se è edito in Italia?

sauron ha detto...

A me risulta inedito, ma non ci metterei la mano sul fuoco...

Anonimo ha detto...

Ciao, non è mai stato pubblicato in Italia.
alex

sauron ha detto...

Ed invece è stato pubblicato nella raccolta di racconti "L'istinto della caccia"